Venerdì titolavo "panic selling" rischio o opportunità? Leggi qui cosa farò oggi.

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi 29 Novembre 2021

A Wall Street si dice:

“Seguire l’esperienza puó farti sbagliare di tanto in tanto. Ma a non seguirla saresti veramente un asino.“

Jesse Livermore


Nell’ultima sessione a Wall Street, l’SP 500 è sceso del -2,27%. Nel momento in cui scrivo questa analisi i futures statunitensi sono positivi: Nasdaq +1,01%, per il Dow Jones +0,73% e per l’S&P 500 +0,91% circa.



Perché il mercato ha chiuso in maniera pesantemente negativa nell’ultima sessione a Wall Street?




  • In questa parte dell'analisi voglio inizialmente raccontare ciò che abbiamo vissuto venerdì ultima sessione della settimana scorsa.
    Gli indici azionari statunitensi venerdì hanno ripiegato pesantemente.
    L'S&P 500 è sceso sul minimo dell'ultimo mese.
    Il Dow Jones Industrial è addirittura arrivato sul minimo dell'ultimo mese e mezzo.
    Il Nasdaq 100 che ha fatto meno peggio di tutti ha raggiunto il minimo degli ultimi 15 giorni.
    Venerdì i mercati hanno avuto una giornata di "panic selling" terrorizzati che è una nuova variante identificata in Sudafrica di covid denominata “omicron” avrebbe portato indietro le lancette dei nostri orologi ricominciando la politica delle chiusure e dei lockdown nelle varie economie.
    Il timore è che questa nuova variante di Covid si diffonda più rapidamente e possa eludere gli attuali vaccini.
    Chi ha subito le conseguenze più immediate sono state le compagnie aeree e i titoli attivi nel settore dei viaggi.
    Altro settore che ha subito un crollo è stato quello dei titoli energetici che per ragioni analoghe ma anche per recenti decisioni prese dagli Stati Uniti di dare fondo alle riserve straordinarie di petrolio per calmierarne il prezzo, hanno creato un combinato disposto, che ha èprtato i prezzi del greggio di oltre il -13% indietro a minimi di oltre tre mesi fa.


  • Scrivevo prima delle compagnie aeree e dei titoli che si occupano dei viaggi in genere sia turistici che commerciali.
    Questi titoli venerdì sono scesi sulla crescente preoccupazione per una nuova variante di Covid-19 identificata in Sud Africa.
    United Air Lines Holdings ha chiuso In calo di oltre il -9%, e Delta Air Lines e American Airlines Group hanno chiuso in calo di oltre il -8%.


  • Sulla stessa linea gli operatori delle linee di crociera sono crollati sulle stesse preoccupazioni che la nuova variante Covid possa allontanare le prenotazioni delle crociere.
    Royal Caribbean Cruises ha chiuso in calo di oltre il -13%, peggior titolo nello S&P 500.
    Norwegian Cruise Line ha chiuso In calo di oltre il -11%, e Carnival ha chiuso in calo di oltre il -10%.


  • Su queste premesse cosa sarà successo ai titoli del settore alberghiero e dell'ospitalità?
    Sono ovviamente crollati venerdì:
    Expedia Group ha chiuso in calo di oltre il -9%, Booking Holdings ha chiuso in calo di oltre il -7%, e Marriot International e Hilton Worldwide Holdings hanno chiuso in calo di oltre il -6%.


  • Petrolio uguale consumi, interruzione e lockdown uguale interruzione dei consumi.
    I titoli energetici e i fornitori di servizi energetici sono scesi pesantemente dicevo prima venerdì, e hanno affossato l'intero mercato dopo che il petrolio greggio WTI è sceso di oltre il -13% dai recenti massimi.
    Occidental Petroleum ha chiuso in calo di oltre il -7%, Marathon Oil, Valero Energy , Devon Energy , Baker Hughes , Schlumberger, Phillips 66 , e Haliburton tutti chiuso in calo di oltre il -6%.


  • I titoli del setture petrolifero come Diamondback Energy dove ho realizzato una performance del +92,87% o come Marathon Oil Corp dove ho rralizzato una performance del +79,63% hanno fatto parte del portafoglio “Progetto “ONE SHOT” SETTOR PETROLIFERI, Dal quale sono uscito ma nel quale intendo rientare per approfittare di questo momento di difficoltà del mercato energetico.

    Questa strategia unisce come è facile intuire una grandissima diversificazione e quindi prudenza con un rendimento straordinario. Provate a confrontare con il vostro consulente finanziario quale è il vostro rendimento con lui nel PAC che state facendo. Cito il PAC perché è indicato dai consulenti come il metodo più sicuro di proteggere il capitale nell’investimento azionario di lungo periodo.


  • La mia strategia sui titoli di medio/lungo denominata “One Shot” mi ha fatto entrare sul SETTORE petrolifero in dicembre 2020 durante un momento di forte pullback di questo settore con il petrolio che valeva 39/40.
    In questo investimento faccio entrate di posizione in un settore diverso ogni mese e poi mantengo la posizione mediamente per un periodo medio di 12/15 mesi senza movimentarla. Ogni mese entro su un settore particolarmente penalizzato nel quale il mio trading system intravede una forte opportunità di rialzo.
    La mia strategia è sviluppata in 30 anni di trading è inclusa nel mio metodo operativo e io la mostro ai followers che si abbonano al mio blog finanziario.


  • Oggi presento il PROGETTO One-Shot di novembre dedicato ai titoli aerospaziali. Nel progetto ho 4 titoli con la potenzialità di performance del 100% entro novembre 2022. Ho scelto questi titoli a cui dedicherò una piccola parte del mio capitale come faccio ogni mese con i vari progetti One Shot.


  • Tutti e 4 I TITOLI DEL SETTORE AEROSPAZIALE.
    • AZIENDE INTEGRATE VERTICALMENTE, PIONIERE DEL VOLO SPAZIALE UMANO PER PRIVATI, TURISMO E RICERCATORI.
    • LANCIO DI SATELLITI E GESTIONE DI SERVIZI NELLO SPAZIO PER LA TERRA.
    • CREAZIONE DI LABORATORI E INSEDIAMENTI TURISTICI NELLO SPAZIO
    • COMPETENZE INTEGRATE VERTICALMENTE TRA CUI SATELLITI, IMMAGINI DELLA TERRA, ROBOTICA, DATI GEOSPAZIALI E ANALISI.
    Ognuno dei QUATRO titoli ha qualità uniche che lo rendono un candidato per far parte di questo ridotto club.
    In questo momento questi titoli non sono assolutamente al centro dell'attenzione della maggior parte degli analisti e dei trader di Wall Street.
    Questo e l'assioma basilare per i miei acquisti One Shot. Ricordate John Templeton:
    I mercati “toro” nascono dal pessimismo, crescono con lo scetticismo, maturano nell’ottimismo e muoiono nell’euforia.
    Il periodo di massimo pessimismo è il migliore per comprare e il periodo di massimo ottimismo è il migliore per vendere.


  • Ho grandi aspettative per questi 4 titoli ed in più aggiungo anche una grande offerta. A chi sottoscrive un abbonamento semestrale One Shot in regalo 1 mese del nuovo portafoglio che ho appena ideato: Il Mercante in Fiera.


  • Vediamo adesso insieme, cosa hanno fatto ieri alcuni titoli rappresentativi per l'intero mercato.


  • Anche i titoli bancari hanno subito un pesante calo venerdì sulla preoccupazione che la nuova variante Covid porterà a restrizioni che rallenteranno la crescita economica globale.
    Wells Fargo ha chiuso in ribasso di oltre il -5%, Bank of America, JPMorgan Chase, e Morgan Stanley hanno chiuso in ribasso di oltre il -3%, e Citigroup ha chiuso in ribasso di oltre il -2%.




Cosa invece ha aiutato il mercato nell’ultima sessione?





  • I titoli delle aziende farmaceutiche e sanitarie ma soprattutto di quelle produttori di vaccini venerdì hanno registrato un forte rialzo sempre ovviamente sul solito presupposto covid.
    Moderna ha chiuso in rialzo di oltre il +20% miglior titolo nello S&P 500 e nel Nasdaq 100, BioNTech ha chiuso in rialzo di oltre +15%, Novavax ha chiuso in rialzo di oltre +8%, e Pfizer ha chiuso in rialzo di oltre +6%.


  • Una delle strategie di maggior successo che applico è quella che ho soprannominato del “contropiede”. Scelgo un titolo che abbia avuto un repentino calo e che quindi sia tornato su prezzi assolutamente appetibili, ma che abbia fondamentali molto buoni e che quindi finita la speculazione negativa che lo ha colpito, ritornerà rapidamente sui prezzi precedenti.
    Conoscendo le potenzialità del titolo Moderna e avendo visto l'opportunità di applicare il mio “contropiede” l'ho nominato titolo del giorno il 15 novembre e l'ho acquistato a 235,07.
    Allachiusura di venerdì valeva 334,00 la mia performance ad oggi è +42,09%.
    Moderna il 2 novembre valeva 348,64, addirittura il 23 settembre valeva 454,60.
    Il “contropiede” è una delle strategie che utilizzo per selezionare i miei acquisti.
    Le mie strategie hanno dato i seguenti risultati nel 2021.
  • Il migliore dei miei portafogli su cui investire nel 2021.
    Classifica dei migliori rendimenti dal 04/01/2021 al 29/11/2021:
    1. Portafoglio Commodities, Bitcoin, Index + Oper. Straord. (USA) +168,00%
    2. Portafoglio numero 1 Oggi in Italia (AZIONI ITALIA) +153,67%
    3. Portafoglio BEST BRANDS (AZIONI USA) +110,78%
    4. Portafoglio Tutte le Recenti N.1 - USA (AZIONI USA) +102,28%
    5. Portafoglio Tutte le Recenti N.1 - Italia (AZ. ITALIA) +106,97%
    6. Portafoglio Mib 40 (AZIONI ITALIA) +100,20%
    7. Portafoglio numero 1 Oggi in USA (AZIONI USA) +59,21%

  • ECCEZIONALE ad oggi ci sono BEN 6 PORTAFOGLI su 7 CHE NELLA CLASSIFICA SUPERANO IL 100% nel 2021


  • I titoli che beneficierebbero di una maggiore domanda durante le chiusure si sono mossi più in alto venerdì. Zoom Video Communications (ZM) e Peloton Interactive (PTON) hanno chiuso in rialzo di oltre il +5%.




Venerdì titolavo "panic selling" rischio o opportunità? Leggi qui cosa farò oggi.

La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.



  • Avete presente l'assalto alla città di Troia che tutti noi abbiamo letto nei libri di storia?
    I greci organizzati da Ulisse fecero distrarre i troiani e li attaccarono proprio nel momento della festività quando le difese erano ai minimi e il fortissimo esercito troiano che aveva resistito per 10 anni andò nel panico non riuscendo ad organizzarsi.
    Venerdì abbiamo avuto un caso analogo una sorta di "tempesta perfetta" per un brusco pullback che ha innescato un panic selling, poiché l'incertezza su una nuova variante di Covid e una sessione a basso volume post "Thanksgiving" hanno creato un combinato disposto per far scendere le azioni di oltre il -2%.


  • E stato scoperto recentemente un nuovo ceppo di covid in Sud Africa, non ne sappiamo ancora nulla, non sappiamo se i vaccini esistenti saranno efficaci per combatterlo, non sappiamo quale tipo di contromisure tipo lockdown o altro saranno attivati, non sappiamo se questa sarà una storia di breve durata e magari fra qualche giorno non se ne parlerà più così tanto.


  • Cosa leggere nell'ultima sessione?
    Ma davanti a tutta questa incertezza cosa ha fatto “la psicologia del trader” che in fondo si ripete oramai da settimane o mesi che il mercato è troppo alto e che prima o poi dovrà scendere?
    Ha finalmente dato credito a ciò che aveva nella pancia e ha venduto anche non avendo risposte certe a nessuna di queste domande.
    Sono stati sufficienti solo i punti interrogativi che erano nell'aria venerdì per creare un catalizzatore del forte selloff che abbiamo visto.


  • Cosa farò oggi?


  • Il titolo della mia analisi di venerdì era “panic selling” rischio od opportunità?
    L'azione sui prezzi di venerdì è stata chiaramente un evidente caso di "vendere prima e porsi domande dopo".
    E la volatilità della giornata è stata anche amplificata dall'accorciamento degli orari di trading e dalle condizioni di trading post-festivo più sottili.


  • Nei prossimi giorni e settimane, avremo un'idea migliore di dove siamo nella lotta contro l'omicron. Il lato positivo è che i produttori di vaccini Pfizer e BioNTech hanno affermato che se sono necessari aggiustamenti per combattere questo nuovo ceppo, sono fiduciosi di poterne creare uno nuovo entro 6 settimane e realizzarlo entro 100 giorni.
    Quindi siamo molto più preparati a gestire tali problemi rispetto a quando il Covid ha alzato per la prima volta la sua brutta testa.


  • Concludo con la mia solita domanda riflessione ai miei lettori: Avete chiaro come muovervi adesso nel mercato azionario?
    Quali settori privilegerete nei vostri acquisti?
    Fino a mercoledì la mia posizione sugli indici era la seguente
    la mia operatività è rivista ogni 24 ore:

    Nasdaq 100 ancora long non ho venduto sul panico e aspetto il rimbalzo di oggi e deciderò il da farsi,
    Dow Jones Industrial chiuso un bello Short con +1031 punti di gain ora Flat,
    S&P 500 ancora long non ho venduto sul panico e aspetto il rimbalzo di oggi e deciderò il da farsi,
    Euro Stoxx 50 chiuso long ora flat
    Ftse Mib chiuso un bello Short con +1536 punti di gain ora Flat,


  • Mi piacerebbe leggere sotto la mia analisi le vostre opinioni.

    La mia notizia per voi è che se volete fare quello che faccio io nel mercato adesso potete farlo con facilità nell'area riservata dei miei abbonati sono presenti 12 canali. Questi canali fanno parte di diversi abbonamenti. Ho cercato di creare differenti abbonamenti per venire incontro alle diverse tipologie di traders. Ci sono aree geografiche diverse con orari di operatività differenti, portafogli nei quali si fanno più operazioni e portafogli nei quali se ne fanno di meno. Portafogli nei quali è possibile operare sia Long che Short ed altri dove opero solo Long. Portafogli dove si è più liberi di avere discrezionalità e portafogli dove io indico anche il peso specifico di ogni titolo e quindi dove il copy trading è completo.
    Scegli il portafoglio più adatto alla tua personalità di trader!


  • Ad esempio: Portafoglio Azioni Italia e Usa.



    • Questo portafoglio è diviso in 6 sotto-portafogli.
      Tre di questi sono dedicati all'area geografica USA.
      • Best Brands (La mia personale selezione di 34 titoli dei tre principali indici USA per i quali tutti i giorni pubblico il mio livello di ingresso se sono fuori oppure il mio livello di uscita se sono già dentro al titolo). Questo portafoglio si rivolge a titoli a grande capitalizzazione che offrono una maggiore resistenza alla volatilità rispetto alle small cap, ma hanno un potenziale di crescita relativamente forte. Azioni suggerite da detenere in portafoglio 12-15. Numero medio operazioni mensili 22/24.
      • Numero 1 oggi in USA (Ogni giorno indico il titolo che secondo me è il migliore acquisto che faccio sul mercato USA). L'algoritmo del mio Trading System Orso e Toro seleziona tra migliaia di aziende 1 solo performer ad alto potenziale ogni giorno. Numero medio operazioni mensili 8/10. Troverà il livello di uscita di questo titolo rispettivamente su Best Brands se il titolo appartiene a Best Brands oppure su Tutte le recenti numero 1 USA.
      • Tutte le recenti numero 1 USA (Seguo in questo portafoglio i titoli che sono stati il titolo numero 1 del giorno nel mercato USA dal giorno successivo per circa altri trenta giorni). Questo portafoglio si rivolge alle small cap che offrono una maggiore volatilità rispetto ai titoli a grande capitalizzazione e mira a sfruttare il meglio di queste società.. Azioni suggerite da detenere in portafoglio 12-15.Numero medio operazioni mensili 22/24.


    • • Consiglio a chi è abbonato a questo portafoglio anche se avrà accesso a tutti e sei i sotto portafogli per l'intera durata del suo abbonamento di seguirne uno alla volta.
      • Se per esempio ha un abbonamento di sei mesi e vuol provarne più di uno segua per 1,2 oppure 3 mesi un portafoglio e poi passi ad un altro. Sommare l'operatività di due o più portafogli aumenta il numero di operazioni ma potrebbe non aumentare il profitto.
      • Per valutare la scelta dell'abbonamento si faccia aiutare dalle statistiche che sono pubblicate sotto ogni tabella.
      • La durata media di un'operazione in questi portafogli è di 26 giorni.
      • La mia uscita è sempre comunicata nella colonna con i numeri rosa, il valore è unico ma ogni giorno viene alzato seguendo un calcolo algoritmico. Inizia come stop loss e poi giorno dopo giorno diventa il take profit.
      • Come entro nel titolo? Come gestisco il trade? Come esco dal titolo?
      • Tutto ciò che deve sapere lo trova nel mio websit nella sezione "Strategia" non inizi a copiare il mio trading se non ha letto attentamente la mia strategia!!!




    I livelli dei 3 maggiori indici americani dopo l’ultima sessione di borsa sono:






    • L’S&P 500 è sceso di 106,84 punti a 4.594,61 per un -2,27%. Ultimo record il 18 novembre.

    • Il Dow Jones è sceso di 905,04 punti a 34.899,35 per un -2,53%. Ultimo record l'8 novembre.

    • Il Nasdaq 100 ha perso 342,23 punti a 16.025,58 per un -2,09%. Ultimo record il 19 novembre.


    • L’indice Russell 2000 rappresentativo delle small-cap ha perso il -3,67%, adesso vale 2.245,94.

    • Il rendimento del Treasury a 10 anni, che influenza direttamente i tassi di interesse sui mutui e altri prestiti al consumo, ha chiuso a 1,523% dall’1,523% del giorno precedente.

    • Il valore dell’oro dal minimo di marzo di 1680$ dollari l’oncia ha guadagnato 118$ ed adesso si attesta sui $1.798 dollari.

    • Il prezzo del Future greggio americano WTI è salito di 3,08 dollari stamattina e in questo momento quota 71,39 dollari al barile.

    • L'indice di volatilità VIX S&P 500 ha chiuso a 25,64. Il VIX è ritornato verso la parte altissima del range recente e ha rotto il massimo di metà luglio di 25.09 (minimo di fine giugno di 14.10).

    Vuoi Informazioni?
    Richiedi direttamente online

    Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

    Clicca il bottone per accedere alla

    PROVA GRATUITA
    Riempi il modulo