Torna la paura Covid nei mercati. Attenti al panic selling. Cosa farò oggi.

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi 26 Novembre 2021

A Wall Street si dice:

“Devi accettare le perdite senza coinvolgimenti emozionali oppure cambia mestiere o hobby.“

Victor Sperandeo


Nell’ultima sessione a Wall Street, l’SP 500 è salito del +0,23%. Nel momento in cui scrivo questa analisi i futures statunitensi sono negativi: Nasdaq -0,79%, per il Dow Jones -1,86% e per l’S&P 500 -1,46% circa.



Perché il mercato ha chiuso in maniera divergente nell’ultima sessione a Wall Street?




  • Ieri mercati americani erano chiusi per il giorno del “Thanksgiving”.
    Questa analisi racconta quindi la giornata di mercoledì.
    Gli indici S&P 500 e Nasdaq 100 sono stati aiutati dall'uscita di dati economici migliori delle previsioni.
    La contemporanea discesa dei rendimenti dell’obbligazionario decennale americano Treasury ha aiutato il settore dei titoli tecnologici.
    Anche se gli ottimi dati economici usciti nella giornata di mercoledì da un lato hanno sostenuto il mercato dall'altro aumentano le preoccupazioni verso i comportamento che terrà la Fed consequenziale al miglioramento dell'economia eh teso quindi a ridurre la velocità del QE.
    In questo tema è intervenuto con una dichiarazione proprio in questo senso il presidente della Fed di San Francisco Daly il quale ha dichiarato “che vede un'opportunita per la Fed di accelerare il ritmo della sua riduzione del QE”.


  • A vedere i valori dei futures americani la giornata di oggi non si preannuncia facile.
    Il tema questa mattina e sul rischio covid. Mentre In Italia la situazione è per il momento sotto controllo altre nazioni europee come Austria e Portogallo stanno attuando le stesse strategie di lockdown e di smart working che speravamo fossero ormai il passato.
    Una notizia abbastanza spaventosa è quella di una nuova variante sudafricana che contribuisce ad un sentiment negativo che questa mattina coinvolgerà certamente tutte le aperture.
    Sicuramente di questa paura ne beneficerà l'oro e ne subirà un contraccolpo il petrolio.
    Come al solito il settori delle riaperture dei viaggi e delle vacanze saranno quelli da cui scappare oggi, oppure su cui cominciare accumulare in un'ottica futura.


  • Torno a parlare dei dati usciti mercoledì.
    I dati economici statunitensi che sono stati letti positivamente dal mercato azionario.
    Le richieste di disoccupazione iniziali settimanali degli Stati Uniti sono scese di -71.000 unità raggiungendo un minimo storico che risaliva a 52 anni fa di 199.000.
    Questo dato è molto inferiore alle attese che erano attestate a 260.000 unità e mostra un mercato del lavoro molto forte.


  • I nuovi ordini di “beni capitali di ottobre, non difensivi ex-aerei”, un'importante indicatore per la spesa di capitale, sono aumentati di +0,6% su base mensile, questo dato risultato essere leggermente più forte delle aspettative che erano per +0,5%. Un dato particolarmente importante e cioè quello della spesa personale americana di ottobre è salito di un +1,3% su base mensile, migliore delle previsioni di +1,0%. Segnalo che questo è maggiore incremento degli ultimi 7 mesi su base mensile. Concludo con il reddito personale di ottobre che è salito di +0,5% parliamo sempre di dati su base mensili, molto più delle aspettative che erano per +0,2%.


  • Il deflatore PCE core degli Stati Uniti a ottobre è salito del +0,4% su base mensile e del +4,1% su base annuale, in linea con le aspettative.
    Segnalo che l’aumento del +4,1% è stato il più grande degli ultimi 30 anni.
    I commenti del presidente della Fed di San Francisco Daly sono stati letti negativamente dal mercato azionario. Daly ha affermato "se le cose continuano in questa direzione, allora sosterrei completamente un ritmo accelerato del tapering".


  • Vediamo adesso insieme, cosa hanno fatto ieri alcuni titoli rappresentativi per l'intero mercato.


  • HP ha chiuso in rialzo di oltre il 10% mercoledì, miglior titolo dello S&P 500.
    La società ha presentato una previsione di fatturato di 16,7 miliardi di dollari nel quarto trimestre, migliore del consenso di 15,4 miliardi di dollari. Linee guida superiori battute.


  • Deere & Co ha chiuso in rialzo di oltre il +5%. La società ha previsto un reddito netto annuale 2022 di $6.5-$7.0 miliardi, con il punto medio sopra il consenso di $6.66 miliardi.


  • Il mercato è stato sostenuto soprattutto dalla forza ritrovata dei titoli tecnologici.
    Advanced Micro Devices ha chiuso in rialzo di oltre il +5%, Xilinx ha chiuso in rialzo di oltre il +4%, NetApp ha chiuso in rialzo di oltre il +3% e Nvidia ha chiuso in rialzo di oltre il +2%.




Cosa invece non ha aiutato il mercato nell’ultima sessione?





  • The Gap ha chiuso in calo di oltre il -24%, peggior titolo nell’S&P 500. La società ha presentato dati di vendite Q3 di 3,9 miliardi di dollari, mentre il consenso del mercato si aspettava almeno 4,4 miliardi di dollari.
    Gap ha tagliato le sue previsioni di vendite nette per l'intero anno a circa +20% da una previsione precedente di +30%, sotto il consenso di +28,3%.
    Quindi tecnicamente in questo caso si dice che ha mancato “sia le linee di guida inferiori che le linee di guida superiori” e il mercato non ha perdonato.


  • Autodesk ha chiuso più in calo di oltre il -15%, peggior titolo nel Nasdaq 100. La società prevede un EPS Q4 di $1.41-$1.47, valore sotto il consenso che era attestato a $1.48,
    Autodesk ha anche ridotto la sua previsione di EPS annuale a $4.98-$5.04 da una previsione precedente di $4.91-$5.06.
    Altro caso di dato deludente “sia le linee di guida inferiori che le linee di guida superiori”.




Torna la paura Covid nei mercati. Attenti al panic selling. Cosa farò oggi.

La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.



  • Per avere indicazioni sul mercato odierno in attesa dell'apertura non avendo indicazioni dal mercato americano ancora dobbiamo guardare ciò che è successo in Asia. I mercati azionari asiatici sono scesi pesantemente influenzati dall'aumento di casi di covid In Europa. Il clima è teso in questo momento e gli investitori sono preoccupati sulle nuove restrizioni causate dalla crescita delle infezioni da coronavirus e e dalla notizia che il Sud Africa ha individuato una nuova variante.


  • Le notizie sono queste ma in questo momento la reazione è prima scappare e poi domandarsi se abbiamo fatto bene a scappare.
    Le possibili domande e le naturali risposte sembra i trader se le porranno successivamente. Prevedo una reazione di pancia istintiva. E di solito la reazione istintiva è sempre sbagliata.


  • Cosa leggere nell'ultima sessione?
    Il mercato sarà chiuso domani per il Ringraziamento e sarà aperto con sessione ridotta venerdì.
    Questo è un buon momento per riflettere su quanto sia stato buono il 2021 nel complesso e su quanto abbiamo fatto dal peggio di questa pandemia.


  • Cosa farò oggi?


  • Oggi è una giornata di risk off non voglio fare niente di istintivo e seguire l'onda al contrario cercare di capire quanto queste notizie siano determinanti o solo temporanee.
    Ssicuramente questo eventuale storno offrirà la possibilità di rientrare a prezzi più convenienti su alcuni titoli e ci saranno comunque settori che in controtendenza beneficeranno di questo clima.
    Non credo che accadrà ciò che abbiamo visto in passato i vaccini hanno creato una barriera e una protezione e la strada è segnata in questa direzione.


  • Concludo con la mia solita domanda riflessione ai miei lettori: Avete chiaro come muovervi adesso nel mercato azionario?
    Quali settori privilegerete nei vostri acquisti?
    Fino a mercoledì la mia posizione sugli indici era la seguente
    la mia operatività è rivista ogni 24 ore:

    Nasdaq 100 Long,
    Dow Jones Industrial Short,
    S&P 500 Long.
    Euro Stoxx 50 Short
    Ftse Mib Short.


  • Mi piacerebbe leggere sotto la mia analisi le vostre opinioni.

    La mia notizia per voi è che se volete fare quello che faccio io nel mercato adesso potete farlo con facilità nell'area riservata dei miei abbonati sono presenti 12 canali. Questi canali fanno parte di diversi abbonamenti. Ho cercato di creare differenti abbonamenti per venire incontro alle diverse tipologie di traders. Ci sono aree geografiche diverse con orari di operatività differenti, portafogli nei quali si fanno più operazioni e portafogli nei quali se ne fanno di meno. Portafogli nei quali è possibile operare sia Long che Short ed altri dove opero solo Long. Portafogli dove si è più liberi di avere discrezionalità e portafogli dove io indico anche il peso specifico di ogni titolo e quindi dove il copy trading è completo.
    Scegli il portafoglio più adatto alla tua personalità di trader!


  • Ad esempio: Portafoglio Azioni Italia e Usa.



    • Questo portafoglio è diviso in 6 sotto-portafogli.
      Tre di questi sono dedicati all'area geografica USA.
      • Best Brands (La mia personale selezione di 34 titoli dei tre principali indici USA per i quali tutti i giorni pubblico il mio livello di ingresso se sono fuori oppure il mio livello di uscita se sono già dentro al titolo). Questo portafoglio si rivolge a titoli a grande capitalizzazione che offrono una maggiore resistenza alla volatilità rispetto alle small cap, ma hanno un potenziale di crescita relativamente forte. Azioni suggerite da detenere in portafoglio 12-15. Numero medio operazioni mensili 22/24.
      • Numero 1 oggi in USA (Ogni giorno indico il titolo che secondo me è il migliore acquisto che faccio sul mercato USA). L'algoritmo del mio Trading System Orso e Toro seleziona tra migliaia di aziende 1 solo performer ad alto potenziale ogni giorno. Numero medio operazioni mensili 8/10. Troverà il livello di uscita di questo titolo rispettivamente su Best Brands se il titolo appartiene a Best Brands oppure su Tutte le recenti numero 1 USA.
      • Tutte le recenti numero 1 USA (Seguo in questo portafoglio i titoli che sono stati il titolo numero 1 del giorno nel mercato USA dal giorno successivo per circa altri trenta giorni). Questo portafoglio si rivolge alle small cap che offrono una maggiore volatilità rispetto ai titoli a grande capitalizzazione e mira a sfruttare il meglio di queste società.. Azioni suggerite da detenere in portafoglio 12-15.Numero medio operazioni mensili 22/24.


    • • Consiglio a chi è abbonato a questo portafoglio anche se avrà accesso a tutti e sei i sotto portafogli per l'intera durata del suo abbonamento di seguirne uno alla volta.
      • Se per esempio ha un abbonamento di sei mesi e vuol provarne più di uno segua per 1,2 oppure 3 mesi un portafoglio e poi passi ad un altro. Sommare l'operatività di due o più portafogli aumenta il numero di operazioni ma potrebbe non aumentare il profitto.
      • Per valutare la scelta dell'abbonamento si faccia aiutare dalle statistiche che sono pubblicate sotto ogni tabella.
      • La durata media di un'operazione in questi portafogli è di 26 giorni.
      • La mia uscita è sempre comunicata nella colonna con i numeri rosa, il valore è unico ma ogni giorno viene alzato seguendo un calcolo algoritmico. Inizia come stop loss e poi giorno dopo giorno diventa il take profit.
      • Come entro nel titolo? Come gestisco il trade? Come esco dal titolo?
      • Tutto ciò che deve sapere lo trova nel mio websit nella sezione "Strategia" non inizi a copiare il mio trading se non ha letto attentamente la mia strategia!!!




    I livelli dei 3 maggiori indici americani dopo l’ultima sessione di borsa sono:






    • L’S&P 500 è salito di 10,76 punti a 4.701,45 per un +0,23%. Ultimo record il 18 novembre.

    • Il Dow Jones è sceso di 9,42 punti a 35.804,391 per un -0,03%. Ultimo record l'8 novembre.

    • Il Nasdaq 100 ha guadagnato 61,10 punti a 16.367,81 per un +0,37%. Ultimo record il 19 novembre.


    • L’indice Russell 2000 rappresentativo delle small-cap ha guadagnato il +0,06%, adesso vale 2.334,65.

    • Il rendimento del Treasury a 10 anni, che influenza direttamente i tassi di interesse sui mutui e altri prestiti al consumo, ha chiuso a 1,523% dall’1,643% del giorno precedente.

    • Il valore dell’oro dal minimo di marzo di 1680$ dollari l’oncia ha guadagnato 126$ ed adesso si attesta sui $1.806 dollari.

    • Il prezzo del Future greggio americano WTI è sceso di 4,16 dollari stamattina e in questo momento quota 74,34 dollari al barile.

    • L'indice di volatilità VIX S&P 500 ha chiuso a 18,58. Il VIX è ritornato verso la parte centrale del range recente delimitato dal massimo di metà luglio di 25.09 e il minimo di fine giugno di 14.10.



    Vuoi Informazioni?
    Richiedi direttamente online

    Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

    Clicca il bottone per accedere alla

    PROVA GRATUITA
    Riempi il modulo