Previsioni futures a New York, Milano e Francoforte oggi 15 febbraio.

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi
Se seguite le mie analisi ed emulate le mie operazioni realizzerete le mie stesse performance.


  • Se la più bella notizia che mi viene in mente e che trovo nella mia rassegna stampa da scrivere oggi è che per fortuna, non ci sono state invasioni durante il fine settimana, significa che il mercato in questo momento non ha molte munizioni da sparare.

  • Siamo in un momento nel quale se mettiamo su una colonna le motivazioni per le quali entrare nel mercato, e sull'altra le motivazioni per le quali non entrare sul mercato o addirittura uscire, ci ci troviamo di fronte ad una lista praticamente vuota sul lato dei pro ed una lista molto lunga sul lato dei contro.

  • Il problema è che non si intravede all'orizzonte niente che possa cambiare per il momento lo "status quo" nel quale ci troviamo.

  • L'analisi tecnica che ne scaturisce conferma il sentimento negativo che è entrato dentro la testa degli investitori.

  • Questa mattina voglio sottolineare l'aspetto della divergenza.

  • Cominciamo col vedere quella primaria tra i mercati europei e quelli americani. Siamo stati abituati a mercati azionari americani ed europei convergenti

  • In questo momento, ad aumentare la confusione le due macro aree geografiche, sono leggermente divergenti.

  • E per aumentarla ancor di più anche all'interno del mercato USA non c'è una convergenza totale.
    Due dei tre indici americani sono decisamente in un momento negativo, si tratta nel Nasdaq che è il peggiore seguito dal SP 500, l'indice Dow Jones che finora si era salvato mantenendo un atteggiamento positivo sta lentamente scivolando attratto magneticamente dagli altri due, in questo momento lo definirei neutro negativo con grandi possibilità di diventare anche lui negativo nel breve.

  • Se passiamo in Europa la situazione è leggermente diversa ancora, gli indici stanno tenendo meglio.
    Per il momento quello migliore di tutti è proprio il nostro Ftse Mib, in situazione peggiore sono il Dax e lo stoxx 50.
    Per tutti e tre direi che la situazione è neutro negativa ma con un barometro generale che punta più verso la prosecuzione di questa negatività che per una ripresa.

  • La domanda che mi ponevo ieri per gli indici USA ed in particolare per il Nasdaq era: Resistere e rimbalzare o mollare e venire giù?

  • Questa settimana sarà decisiva.

  • Il mercato è ancora nervoso per la possibilità di una guerra in Europa e per l'aumento dell'inflazione.
    La borsa di ieri ha mostrato che fondamentalmente gli investitori rimangono preoccupati per le stesse cose di venerdì, ma ieri il calo in borsa è stato molto più contenuto.
    Il NASDAQ ha praticamente chiuso in parità anche se tecnicamente è sceso di -0,24 punti.
    Il Dow ha perso il -0,49%, e l’S&P è sceso del -0,38%.

  • In questo momento predomina l'incertezza e non l'uniformità, ieri è stato un mercato di singole storie.
    Gli algoritmi dei fondi comprano o vendono a seconda delle news che passano nei terminali Bloomberg. Questo provoca una volatilità esagerata con i prezzi delle azioni che vanno avanti e indietro senza troppo senso.
    È davvero impossibile dare un senso generale al mercato quando questo accade.

  • Come dico sempre sapere con certezza quello che il mercato farà oggi è impossibile.
    Ma sapere con certezza in che momento, in che fase (long, short o trading range) si trova il mercato quello invece rimane difficile ma è sicuramente possibile.

  • Anche se guardate in maniera distratta e non siete esperti, un grafico che parta dal 2020 e arrivi ad oggi vedrete chiaramente che il mercato è salito ininterrottamente fino a metà gennaio.
    Esattamente la data di interruzione di questo trend è stata il 14 gennaio.
    Se interpretate il mercato sulla memoria di quello che avete fatto fino al 14 gennaio pensando che il mercato è ancora quello allora qui iniziano i vostri problemi.

  • Dal 14 gennaio all'11 febbraio il mercato è entrato in un'altra fase.
    Quindi le regole d'ingaggio sono cambiate.
    L'investitore deve avere delle regole per operare, e deve cambiare stategia sulla base del mercato che sta vivendo.

  • Adesso lo scenario potrebbe cambiare di nuovo e con esso le regole d'ingaggio che bisogna usare.

  • Come opero io in questo caso?

  • Basta seguirmi ogni giorno e leggerete sempre la mia opinione, e per quelli che vogliono saperla addirittura in anticipo, conoscere i miei livelli d'ingresso e di uscita per tradare le mie stesse operazioni è sufficiente seguire il mio blog di trading online.


  • 1. FTSE MIB INDEX - posizione SHORT

  • Mantengo Short per il momento solo una salita sopra 27.100/27.150 comprometterebbe lo scenario ribassista.

  • 2. Indice Stoxx 50 - posizione SHORT

  • Mantengo Short per il momento solo una salita sopra 4.180/4.200 comprometterebbe lo scenario ribassista.

  • 3. Indice Dax - posizione SHORT

  • Mantengo Short per il momento solo una salita sopra 15.520/15.550 comprometterebbe lo scenario ribassista.

  • 4. Indice S&P 500- posizione SHORT

  • Mantengo Short per il momento solo una salita sopra 4.530/4.550 comprometterebbe lo scenario ribassista.

  • 5. Indice DOW JONES Industrial- posizione LONG

  • Torna SHORT sopra area 34.900/34.930

  • Ottimo per la prosecuzione del trend a rialzo sarebbe il superamento di area 35.520/34.550

  • Negativo per il long la discesa sotto il supporto di area 34.500/34.530


  • 6. Indice NASDAQ 100- posizione SHORT

  • Mantengo Short per il momento solo una salita sopra 15.000/15.100 comprometterebbe lo scenario ribassista.




  • Attenzione io acquisto il Future relativo a questi indici in chiusura di sessione solo alla rottura della resistenza indicata.


  • Questa operatività è overnight, mediamente un'operazione dura 19 giorni.

  • Seguo questa strategia con rigore assoluto;
    non compro il Future se non dimostra la forza necessaria per rompere la resistenza perché potrebbe essere addirittura controproducente
    vendo il Future se non dimostra la forza necessaria per rimanere sopra il supporto.
    Presento nel mio blog quotidianamente il livello aggiornato di resistenze e supporti degli indici.

  • Nella mia STRATEGIA UTILIZZO insieme FUTURES AMERICANI e FUTURES EUROPEI.
    Questa strategia può essere fonte di ispirazione od emulazione per chi la legge.

  • . La strategia consiste nell’avere contemporaneamente aperte più posizioni.
    Operare sui Futures con una strategia che li metta in gioco insieme permette di mantenere un elevato rendimento gestendo meglio i drawdown che statisticamente possono accadere.

  • Abbonandoti al mio blog vedrai in tempo reale il livello esatto (e non approssimato come in questa analisi) al quale entro ed esco da ogni Future.


  • Vedrai come io applico la mia strategia ed il mio metodo.




  • Classifica dei migliori rendimenti dal 14/02/2021 al 13/02/2022:
  • 1.Portafoglio Commodities, Bitcoin, Index + Oper. Straord. (USA) +149,06

  • 2.Portafoglio Mib 40 (AZIONI ITALIA) +127,10%

  • 3.Portafoglio Tutte le Recenti N.1 - Italia (AZ. ITALIA) +101,38%

  • 4.Portafoglio BEST BRANDS (AZIONI USA) +84,79%

  • 5.Portafoglio numero 1 Oggi in Italia (AZ. ITALIA) +82,27

  • 6.Portafoglio Tutte le Recenti N.1 - USA (AZIONI 47,00

  • 7.Portafoglio numero 1 Oggi in USA (AZ. USA) +29,64

  • Eccezionale ad oggi ci sono ben 3 portafogli su 7 che nella classifica superano il 100% di performance nella performance ad 1 anno.

  • Seguimi su marcobernasconitrading.com, vedrai ogni giorno quali titoli scelgo e quelli sui quali entro.


  • Vedrai come io applico la mia strategia ed in mio metodo statistico

  • Prova gratuitamente il mio servizio qui

  • O contattami per avere maggiori informazioni qui



  • Vuoi Informazioni?
    Richiedi direttamente online

    Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

    Clicca il bottone per accedere alla

    PROVA GRATUITA
    Riempi il modulo