Ieri il Nasdaq è crollato del -3% si appesantisce ancora il ribasso.

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi 29 giugno 2022

A Wall Street si dice:

“Tempo fa, Ben Graham mi ha insegnato una cosa “Il prezzo è quello che paghi, il valore è quello che ottieni”. Pertanto, se si tratta di calzini o azioni, amo comprare cose di qualità quando sono svalutate.“

Warren Buffet


La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.



  • Ieri la seduta di borsa è andata molto peggio della già negativa seduta di lunedì.
    Nelle ultime due sedute, gli investitori hanno assottigliato il bellissimo rally della scorsa settimana.
    Ieri è stata una bella mazzata con due degli indici principali che sono crollati di oltre il -2%.
    Il NASDAQ è sceso del -2,98%.
    L'S&P è sceso del -2,01% chiudendo a 3821,55.
    Il Dow è sceso del -1,56%.
    Abbiamo imparato a nostre spese che quest'anno ogni rally è sospetto.
    Per questo motivo sono uscito da diversi titoli la scorsa settimana.

  • Questo rally di giugno è a dir poco “precario”.
    Vi ricordo che, la scorsa settimana il NASDAQ aveva realizzato un +7,5%, mentre l'S&P un +6,5% e il Dow un +5,4%.
    Dopo una salita così impressionante potrebbe essere stato anche naturale che le azioni abbiano ceduto parte dei loro guadagni nella sessione di lunedì, ma ieri i dati economici deludenti hanno molto aggravato la situazione e compromesso la fiducia con la quale avevamo chiuso l’ottava venerdì scorso.
    L'indice di fiducia dei consumatori del Conference Board è sceso a 98,7 a giugno, rispetto ai 103,2 di maggio, e non ha rispettato le aspettative di 100.
    Il report ricorda ancora una volta che i consumatori sentono l'impatto dell'impennata dei prezzi.

  • Questo significa che gli investitori sono preoccupati seriamente dell'arrivo di una recessione nonostante i tentativi della Fed di riportare l'inflazione sotto controllo.
    Sarà difficile definire una svolta definitiva in questo mercato azionario ribassista.
    La mia ipotesi più positiva, che trova condivisione in altri operatori del mercato, è che si debba uscire dalla fase di rialzo dei tassi della Fed.
    Questo equivarrebbe a vedere l’inflazione dei prezzi al consumo stabilizzarsi e poi scendere finalmente.
    In questo momento non vedo altra soluzione.
    A proposito di inflazione, domani verrà pubblicato l'indice delle spese per i consumi personali.
    Oggi invece è previsto il terzo e ultimo dato di stima del PIL del 1° trimestre.
    Il mercato vedrà in questi rapporti qualcosa che fermerà la recente flessione?
    O il rally della scorsa settimana continuerà ad erodersi fino a quando non resterà più nulla?
    Nessun pronostico vediamo cosa succederà...

  • Rubrica” L’angolo di Warren Buffet conosciuto come l’oracolo di Omaha”.

  • Come l’oracolo ellenico non commetterò mai errori anche quando sembrerò farlo starò solo anche se inconsapevolmente adombrando la verità.

  • Sebbene sia chiaro che l'economia ha rallentato parecchio nel primo semestre, molte previsioni di crescita per il secondo semestre sono ancora positive.
    La Fed prevede un PIL dell'1,7% quest'anno e dell'1,7% l'anno prossimo.
    Il presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, in un'intervista rilasciata all'inizio del mese, ha dichiarato di non vedere una recessione né quest'anno né il prossimo.
    E che vede un "secondo semestre piuttosto buono", guidato da "forti consumi nel 2022".
    Nel frattempo, il sell-off degli ultimi mesi è sembrato decisamente esagerato.
    E il calo delle valutazioni ai livelli più bassi degli ultimi due anni contribuisce a sottolinearlo.
    Se non si verificherà lo scenario peggiore ( e cioè una dura recessione), il mercato dovrebbe risalire molto.
    Soprattutto se le prossime letture sull'inflazione mostreranno finalmente una diminuzione.
    Per ora, molti rapporti economici continuano a indicare un’economia in crescita nonostante tutto.
    E questo in prospettiva è sicuramente positivo per il mercato.

  • Le 7 azioni che ho scelto per trarre il massimo profitto dal settore delle biotecnologie.
    Grazie ai progressi esponenziali della tecnologia medica, gli scienziati stanno compiendo sviluppi quasi miracolosi nella corsa al trattamento e alla cura di migliaia di malattie.

  • Si prevede che il settore biotech supererà i 2.400 miliardi di dollari entro il 2028 e le aziende stanno investendo miliardi di dollari nella ricerca e sviluppo.

  • Quando vengono annunciate buone notizie, i titoli biotecnologici possono registrare aumenti di prezzo spettacolari.

  • Le raccomandazioni delle edizioni precedenti sono salite fino a +228%, +258% e +477%. I 7 titoli evidenziati in questo progetto possono salire ancora di più.
    Come puoi aggiudicarti questi 7 titoli che ho scelto?
    Chi è abbonato al progetto One Shot li riceverà a partire da luglio all'interno del suo canale.
    Chi non è abbonato può ricevere il report in anteprima con €57 e con questo tutte le indicazioni di prezzo e di timing con le quali poter effettuare questi acquisti.
    Se vuoi ricevere l'indicazione de "Le 7 azioni che ho scelto per trarre il massimo profitto dai progressi esponenziali della tecnologia medica.", che sto per acquistare, scrivimi adesso su: info@marcobernasconitrading.com


  • La Performance dei miei portafogli dal 1° gennaio 2022 ad oggi è la seguente:

  • Mio portafoglio "Mib 40" +30,51%

  • Mio portafoglio "titolo numero 1 oggi in Italia" +14,44%

  • Mio portafoglio "tutte le recenti numero 1 Italia" +24,02%

  • A CONFRONTO IL NOSTRO INDICE FTSE MIB -19,12%


  • Mio portafoglio "Best Brands" -2,60%

  • Mio portafoglio "titolo numero 1 oggi in USA" +0,60%

  • Mio portafoglio "tutte le recenti numero 1 USA" +17,77%

  • A CONFRONTO GLI INDICI USA

  • Dow Jones -13,31%

  • S&P 500 -17,93%

  • Nasdaq -25,81%

  • Vi ricordo quello che è il mio mantra nei mercati e cioè:
  • • “la mia previsione nel lungo periodo nasce e si forma giorno per giorno avendo un'ottica e un obiettivo nelle prossime 24 ore”.

  • • “quando sarà finita la sessione di oggi avrò significativi dati per prevedere quella di domani”.

  • • “tutto ciò che è previsto oltre la settimana ha la stessa possibilità di verificarsi del lancio di una monetina puntando su testa o croce”


  • Performance sui futures USA siamo arrivati a +136,70% dall'inizio del 2022.

  • da 01/01/2022 al 24/06/2022

  • Strategia rendimento utilizzando i 3 futures Americani.

  • Nasdaq +392,76%

  • S&P500 -186,13%

  • Dow Jones Industrial +75,24%

  • Rendimento medio dei 3 futures nel periodo +93,96%.

    Seguimi su marcobernasconitrading.com, vedrai ogni giorno quali titoli scelgo e quelli sui quali entro.


  • Vedrai come io applico la mia strategia ed in mio metodo statistico

  • Prova gratuitamente il mio servizio qui

  • O contattami per avere maggiori informazioni qui

  • Vuoi Informazioni?
    Richiedi direttamente online

    Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

    Clicca il bottone per accedere alla

    PROVA GRATUITA
    Riempi il modulo