I mercati scendono per il terzo giorno e l'IPC raggiunge il 9,1%.

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi 14 luglio 2022

A Wall Street si dice:

"Aspettarsi grosse ricompense per piccoli investimenti significa incoraggiare un comportamento stupido."
Warren Buffett

La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.



  • Alla fine, è arrivato!
    Il dato sull'inflazione tanto atteso dell'IPC uscito ieri, è stato più caldo del previsto e ha spinto i titoli verso la terza sessione consecutiva negativa di questa settimana.
    La notizia positiva in tutto questo è che, alla chiusura i tre principali indici si sono calmati e hanno concluso ben lontani dai minimi toccati in mattinata.
    Ora spostiamo l'attenzione sulle “big Banks” che presenteranno le loro relazioni sugli utili nei prossimi due giorni, e poi la reporting season entrerà nel vivo delle notizie.
    Sapevo in cuor mio che l'inflazione sarebbe rimasta su valori alti, ma il dato del 9,1% è stata una vera delusione.
    Il risultato è stato superiore all'8,6% di maggio e alle previsioni dell'8,8%.
    L'IPC core del 5,9% ci dice che ha continuato a raffreddarsi rispetto al 6% di maggio, ma non è abbastanza per gli investitori che ancora sperano di evitare una recessione.
    L'aumento mensile dell'1,3% dell’IPC è stato superiore all'1% del mese scorso e alle aspettative dell'1,1%, e l'aumento core dello 0,7% è stato superiore alle stime dello 0,5%.

  • Si tratta di un dato davvero negativo che non dà fiducia a nessuno sul fatto che la Fed abbia l'inflazione sotto controllo.

  • Di conseguenza, le probabilità che la Fed aumenti di un punto base a questo punto non possono che aumentare.
    I prezzi delle azioni si sono direzionati immediatamente in forte ribasso dopo il report uscito alle 14:30 ora italiana, nel timore che la Fed diventerà ancora più aggressiva.
    Fortunatamente, nel corso della seduta si sono stabilizzati e alla chiusura hanno mantenuto le perdite ben al di sotto del -1%.
    Il NASDAQ ha registrato la performance migliore grazie al rimbalzo dei titoli tecnologici, perdendo solo il-0,15%.
    L'S&P è sceso del -0,45% chiudendo a 3801,78.
    Il Dow ha avuto la peggior con una perdita del -0,67%.

  • Quindi nel lessico del mercato:
    • Dato caldo, surriscaldamento e i suoi sinonimi significano dato dell'inflazione in aumento rispetto al mese precedente.
    • Raffreddamento, dato freddo e i suoi sinonimi significano dato dell'inflazione in calo rispetto al mese precedente.

  • I tre principali indici USA sono stati in territorio rosso per tutta la settimana.
    Oggi alle 14:30 ora italiana verrà reso noto un'altro dato sull'inflazione con il PPI e le prime richieste di sussidi ai disoccupati, ma l'attenzione sarà anche rivolta all'inizio non ufficiale della stagione degli utili, con alcune grandi banche in arrivo con i loro dati di bilancio.
    Oggi iniziamo con JPMorgan e Morgan Stanley, oltre a Taiwan Semiconductor (TSM).
    Domani saranno pubblicati i risultati di Citigroup e Wells Fargo.

  • Rubrica” L’angolo di Warren Buffet conosciuto come l’oracolo di Omaha”.

  • Come l’oracolo ellenico non commetterò mai errori anche quando sembrerò farlo starò solo anche se inconsapevolmente adombrando la verità.

  • Mi aspetto ragionevolmente che la stagione degli utili del secondo trimestre dia agli analisti una chiara spinta direzionale per aggiustare le loro stime in linea con la moderazione economica derivante dalla stretta della Fed.
    Ma ricordo che la storia ci insegna che gli analisti non sono molto bravi ad individuare i punti di “reversal” nell'economia.
    Questo mi suggerisce che probabilmente dovremo aspettare ancora un po', forse fino al terzo trimestre di ottobre, per avere chiarezza sulla questione delle revisioni.
    Detto questo, abbiamo già assistito ad alcuni tagli delle stime, anche se non si avvicinano a quelli che sarebbero coerenti con un rallentamento economico significativo, per parlare di una recessione.

  • LE MIGLIORI 4 AZIONI DEL PROSSIMO TRIMESTRE
    Grazie ai progressi esponenziali della tecnologia medica, gli scienziati stanno compiendo sviluppi quasi miracolosi nella corsa al trattamento e alla cura di migliaia di malattie.

  • Richiedi il report con i quattro titoli che io ritengo abbiano il più grande potenziale di rialzo nel prossimo trimestre.

  • Solo 4 azioni per soli 90 giorni.
  • Azione 1 target a 90 gg +60% del prezzo attuale.

  • Azione 2 target a 90 gg +68% del prezzo attuale.

  • Azione 3 target a 90 gg +73% del prezzo attuale.

  • Azione 4 target a 90 gg +74% del prezzo attuale.

  • Se vuoi ricevere l'indicazione de "LE MIGLIORI 4 AZIONI DEL PROSSIMO TRIMESTRE", che sto per acquistare, scrivimi adesso su: info@marcobernasconitrading.com
    Abbonati adesso e ricevi per €57 il report con questi 4 titoli




  • Le 7 azioni che ho scelto per trarre il massimo profitto dal settore delle biotecnologie.
    Grazie ai progressi esponenziali della tecnologia medica, gli scienziati stanno compiendo sviluppi quasi miracolosi nella corsa al trattamento e alla cura di migliaia di malattie.

  • Si prevede che il settore biotech supererà i 2.400 miliardi di dollari entro il 2028 e le aziende stanno investendo miliardi di dollari nella ricerca e sviluppo.

  • Quando vengono annunciate buone notizie, i titoli biotecnologici possono registrare aumenti di prezzo spettacolari.

  • Le raccomandazioni delle edizioni precedenti sono salite fino a +228%, +258% e +477%. I 7 titoli evidenziati in questo progetto possono salire ancora di più.
    Come puoi aggiudicarti questi 7 titoli che ho scelto?
    Chi è abbonato al progetto One Shot li riceverà a partire da luglio all'interno del suo canale.
    Chi non è abbonato può ricevere il report in anteprima con €57 e con questo tutte le indicazioni di prezzo e di timing con le quali poter effettuare questi acquisti.
    Se vuoi ricevere l'indicazione de "Le 7 azioni che ho scelto per trarre il massimo profitto dai progressi esponenziali della tecnologia medica.", che sto per acquistare, scrivimi adesso su: info@marcobernasconitrading.com


  • La Performance dei miei portafogli dal 1° gennaio 2022 ad oggi è la seguente:

  • Mio portafoglio "Mib 40" +28,56%

  • Mio portafoglio "titolo numero 1 oggi in Italia" +12,43%

  • Mio portafoglio "tutte le recenti numero 1 Italia" +21,55%

  • A CONFRONTO IL NOSTRO INDICE FTSE MIB -21,13%


  • Mio portafoglio "Best Brands" -5,71%

  • Mio portafoglio "titolo numero 1 oggi in USA" -11,25%

  • Mio portafoglio "tutte le recenti numero 1 USA" +13,08%

  • A CONFRONTO GLI INDICI USA

  • Dow Jones -14,21%

  • S&P 500 -19,13%

  • Nasdaq -27,31%

  • Vi ricordo quello che è il mio mantra nei mercati e cioè:
  • • “la mia previsione nel lungo periodo nasce e si forma giorno per giorno avendo un'ottica e un obiettivo nelle prossime 24 ore”.

  • • “quando sarà finita la sessione di oggi avrò significativi dati per prevedere quella di domani”.

  • • “tutto ciò che è previsto oltre la settimana ha la stessa possibilità di verificarsi del lancio di una monetina puntando su testa o croce”


  • Performance sui futures USA siamo arrivati a +136,70% dall'inizio del 2022.

  • da 01/01/2022 al 11/07/2022

  • Strategia rendimento utilizzando i 3 futures Americani.

  • Nasdaq +503,83%

  • S&P500 -132,441%

  • Dow Jones Industrial +154,62%

  • Rendimento medio dei 3 futures nel periodo +175,34%.

    Seguimi su marcobernasconitrading.com, vedrai ogni giorno quali titoli scelgo e quelli sui quali entro.


  • Vedrai come io applico la mia strategia ed in mio metodo statistico

  • Prova gratuitamente il mio servizio qui

  • O contattami per avere maggiori informazioni qui

  • Vuoi Informazioni?
    Richiedi direttamente online

    Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

    Clicca il bottone per accedere alla

    PROVA GRATUITA
    Riempi il modulo