Nuovo record storico del Nasdaq 100 spinto da Microsoft e dai tecnologici.

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi

A Wall Street si dice:

“Anche un pazzo può far denaro, ma ci vuole un savio per conservarlo.”

Anonimo


Nell’ultima sessione a Wall Street, l’SP 500 è salito del +0,03%. Nel momento in cui scrivo questa analisi i futures statunitensi sono misti negativi: Nasdaq +0,05%, per l’S&P 500 -0,02% e per il Dow Jones -0,09% circa.



Perché il mercato ha chiuso in maniera contraddittoria nell’ultima sessione a Wall Street?





  • Gli indici azionari statunitensi ieri hanno chiuso in modalità mista. Il Nasdaq 100 ha segnato un nuovo record spinto dai titoli tecnologici. Gli altri indici azionari sono scesi dal giorno precedente a causa dell’uscita di dati economici non brillanti e sulla debolezza dei titoli energetici.


  • Il commento positivo di ieri da parte del vicepresidente della BCE de Guindos ha spinto l'Euro Stoxx 50 sul massimo degli ultimi 13 anni. Per una volta è stata Wall Stret a beneficiare del riporto di questa forza europea. De Guindos ha dichiarato che l'economia "sta andando meglio nel 2021 di quanto ci aspettassimo", e questo si rifletterà nelle proiezioni della BCE che saranno pubblicate nei prossimi giorni.


  • I dati economici statunitensi usciti ieri sono stati sia positivi che negativi per le azioni. Sul lato positivo, l'indice ISM manifatturiero statunitense di agosto è salito inaspettatamente di +0,4 a 59,9, dato più forte delle aspettative che erano per un calo a 58,5. La spesa edilizia di luglio è aumentata di +0,3% m/m, più delle aspettative di +0,2% m/m. Sul lato negativo, l'occupazione ADP di agosto è cresciuta di +374.000 unità, ben al di sotto delle aspettative di +625.000.


  • Vediamo adesso insieme, cosa hanno fatto ieri alcuni titoli rappresentativi per il mercato.


  • PVH Corp ha chiuso in rialzo di oltre +15%, miglior titolo nello S&P 500. La società ha presentato un fatturato di 2,21 miliardi di dollari nel secondo trimestre, al di sopra del consenso di 2,14 miliardi di dollari.


  • Ieri c’è stata di nuovo forza nei titoli tecnologici cinesi ma quotati negli Stati Uniti e questo ha aiutato tutto il mercato.


  • Pinduoduo ha chiuso in rialzo di oltre il +6% ieri, miglior titolo nel Nasdaq 100.


  • Baidu ha chiuso in rialzo di oltre il +5%.


  • JD.com ha chiuso in rialzo di oltre il +2%.




Cosa invece non ha aiutato il mercato nell’ultima sessione?





  • Ieri il mercato è stato appesantito dalla debolezza dei titoli energetici e dei fornitori di servizi energetici.


  • Devon Energy e Marathon Oil hanno chiuso in calo di oltre il -4%.


  • Diamondback Energy, Valero Energy e Marathon Petroleum hanno chiuso in calo di oltre il -3%.


  • Phillips 66 e Phillips 66 hanno chiuso in calo di oltre il -2%.


  • AbbVie ha chiuso in calo di oltre il -7% ieri, peggior titolo nello S&P 500. La notizia è che la Food and Drug Administration (FDA) l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, dipendente dal Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti d'America, ha emesso alcuni nuovi warning-avvertimenti sul farmaco per l'artrite Rinvoq di Abbvie scrivendo che il farmaco porta un aumento del rischio di coaguli di sangue e anche la morte.




Nuovo record storico del Nasdaq 100 spinto da Microsoft e dai tecnologici.

La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.



In Asia questa notte i mercati hanno chiuso in modo incerto, in oriente gli operatori hanno notato che i dati “non eccezionali” sui posti di lavoro usciti ieri negli Stati Uniti hanno alimentato l'ottimismo che la Federal Reserve potrebbe avere meno fretta sul processo di tapering.

Ritorna a circolare la regola del “tanto peggio, tanto meglio”.
La diffusione della variante delta del coronavirus e le misure anti-contagio hanno, stando agli ultimi dati, depresso le assunzioni e la fiducia dei consumatori.
Ma questo per contrappasso ha rassicurato parte degli investitori che la Fed e le altre banche centrali potrebbero rimandare i piani per ridurre il credito agevolato e gli altri stimoli economici che hanno sostenuto largamente i prezzi dei corsi azionari.

In attesa dei dati sull'occupazione statunitense previsti per venerdì, un sondaggio di ADP un gruppo privato e fornitore americano di software e servizi per la gestione delle risorse umane, ha presentato un sondaggio che rileva le aziende hanno aggiunto posti di lavoro più lentamente del previsto nel mese di agosto.

Un altro sondaggio dell'Institute for Supply Management, un gruppo commerciale di responsabili degli acquisti, (Institute for Supply Management è la più antica e la più grande associazione di gestione delle forniture al mondo), ha mostrato che l'occupazione manifatturiera è diminuita nel mese di agosto.

Quello che penso e che pensa il mercato adesso è che questo sembra ridurre le possibilità di una significativa sovraperformance del rapporto del Dipartimento del Lavoro in uscita venerdì e quindi supporta la posizione che il tapering della Fed potrebbe non iniziare almeno fino a novembre.

Secondo voi il processo di tapering della Fed inizierà prima o dopo il 31 Ottobre?

Mi piacerebbe leggere sotto la mia analisi le vostre opinioni.

Per verificare la qualità del mio lavoro vi consiglio di visitare la mia pagina statistiche


I livelli dei 3 maggiori indici americani dopo l’ultima sessione di borsa sono:






  • L’S&P 500 è salito di 1,41 punti a 4.524,10 per un +0,03%. Il record storico è stato stabilito il 30 agosto.

  • Il Dow Jones è sceso di 48,20 punti a 35.312,54 per un -0,14%. Il record storico è stato stabilito il 17 agosto.

  • Il Nasdaq 100 ha guadagnato 29,05 punti, o +0,19%, a 15.611,57. Nuovo record storico.


  • L’indice Russell 2000 rappresentativo delle small-cap ha guadagnato il +0,60%, adesso vale 2.287,31.

  • Il rendimento del Treasury a 10 anni, che influenza direttamente i tassi di interesse sui mutui e altri prestiti al consumo, ha chiuso a 1,300% dall’1,324% del giorno precedente.

  • Il valore dell’oro dal minimo di marzo di 1680$ dollari l’oncia ha guadagnato 132$ ed adesso si attesta sui $1.812 dollari.

  • Il prezzo del Future greggio americano WTI è salito di 0,15 dollari stamattina e in questo momento quota 68,47 dollari al barile.

  • L'indice di volatilità VIX S&P 500 ieri ha chiuso a 16,11. Il VIX è ritornato verso la parte bassa del range recente delimitato dal massimo di metà luglio di 25.09 e il minimo di fine giugno di 14.10.



Vuoi Informazioni?
Richiedi direttamente online

Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

Clicca il bottone per accedere alla

PROVA GRATUITA
Riempi il modulo