Le sei azioni Italiane che io comprerò oggi

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi
Se seguite le mie analisi ed emulate le mie operazioni realizzerete le mie stesse performance.

I titoli su cui entrerò se verrà rotta la resistenza indicata sono i seguenti.
I titoli sono presi dal mio portafoglio MIB 40:

  • 1.A2A (A2A) sopra 1,829 in chiusura.

  • 2.HERA (HER) sopra 3,649 in chiusura.

  • 3.INTESA SANPAOLO (ISP) sopra 2,378 in chiusura.

  • 4.LEONARDO (LDO) sopra 6,877 in chiusura.

  • 5.PRYSMIAN (PRY) sopra 32,200 in chiusura.

  • 6.UNICREDIT (UCG) sopra 10,704 in chiusura.



Attenzione io compro questi titoli in chiusura di sessione solo alla rottura della resistenza indicata.



Seguo questa strategia con rigore assoluto, non compro il titolo se non dimostra la forza necessaria per rompere la resistenza perché potrebbe essere addirittura controproducente.
Presento nel mio blog quotidianamente il livello aggiornato della resistenza.

Conoscere un titolo ed una resistenza sono però solo il 50% del lavoro da fare.

  • L’altro 50% consiste in come gestire il trading, diversamente da altre strategie che piazzano il target sopra la linea del mercato, la mia strategia prevede di non uscire ma di alzare lo stop (o take profit) ulteriormente avvicinandomi alla linea di mercato sempre più ma sempre attendista rispetto all’uscita. La mia strategia prevede un inseguimento del titolo con una velocità algoritmica di allineamento dello stop/take profit costantemente in aumento per catturare il massimo del rialzo cercando però di non uscire prematuramente da trade fruttuosi.

  • Una strategia sviluppata in 30 anni di trading che è inclusa nel mio metodo operativo e che io mostro ai followers che si abbonano al mio blog finanziario.

  • Abbonandoti al mio blog vedrai in tempo reale quali titoli scelgo e quelli sui quali entro.

  • Il mio livello di acquisto, la gestione che faccio di ogni titolo ed il mio livello di stop e take profit.

  • Vedrai come io applico la mia strategia ed il mio metodo statistico.





La notizia di oggi:



Secondo un consulente legale dell'Unione Europea, il software installato nelle auto Volkswagen per la regolazione della concentrazione di sostanze inquinanti che escono dal tubo di scarico in condizioni climatiche calde o fredde e ad alta quota non è in conformità con le leggi europee.

La questione è emersa da una richiesta dei tribunali austriaci alla Corte di giustizia europea in merito alla possibilità che il software realizzato dalla Volkswagen, che include anche la Porsche, rappresenti un " meccanismo di disfunzione " che potrebbe essere utilizzato per raggirare i test sulle emissioni delle automobili.

Il software della Volkswagen ridurrebbe la depurazione dei gas di scarico, principalmente l'ossido di azoto, quando il clima è più freddo di 15°C o sale sopra i 33°C, così come quando il veicolo è guidato ad un'altitudine di 1.000 metri o più.

L'avvocato generale Athanasios Rantos afferma che la fascia di temperatura nel momento in cui i gas di scarico vengono puliti "non è rappresentativa delle reali condizioni di guida" perché le temperature scendono spesso sotto i 15°C in Austria e in Germania, dove le auto vengono abitualmente guidate anche a quote più alte.

Nel caso che la Corte di giustizia europea agisca in linea con l'opinione di Rantos, quando si pronuncerà nei prossimi mesi, il verdetto sarebbe un nuovo colpo per Volkswagen.


Seguimi qui su marcobernasconitrading.com, vedrai ogni giorno quali titoli scelgo e quelli sui quali entro.



  • Vedrai come io applico la mia strategia ed in mio metodo statistico

  • Prova gratuitamente il mio servizio qui

  • O contattami per avere maggiori informazioni qui


Vuoi Informazioni?
Richiedi direttamente online

Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

Clicca il bottone per accedere alla

PROVA GRATUITA
Riempi il modulo