La decisione incombente della Fed arriva oggi l'attesa è finita. Cosa farò oggi.

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi 15 Dicembre 2021

A Wall Street si dice:

"Non cercare di centrare i massimi e i minimi, solo i bugiardi ci riescono."

Victor Sperandeo


Nell’ultima sessione a Wall Street, l’SP 500 è sceso del -0,75. Nel momento in cui scrivo questa analisi i futures statunitensi sono negativi: Nasdaq -0,02%, per il Dow Jones -0,01% e per l’S&P 500 -0,02% circa.



Perché il mercato ha chiuso in maniera negativa nell’ultima sessione a Wall Street?




  • Niente come i mercati finanziari riesce a mettere tanto sotto pressione i propri attori, al punto di modificare nel giro di pochi giorni, a volte poche ore o pochi minuti le opinioni, le speranze e conseguentemente le azioni delle persone.
    Quanti mesi sono oramai che si discute sull'inflazione e sul fatto che l'impennata dei prezzi a detta di tutti gli economisti aveva poco di transitorio e molto di strutturale?
    Quanto tempo c'è stato per prepararsi a questa riunione della Fed di dicembre?
  • Sicuramente tanto.

  • Eppure, solo venerdì scorso l’S&P 500, l'indice più importante della borsa USA festeggiava con un nuovo record storico.
    In moltissimi altri aspetti della vita la gente avrebbe preso decisioni sagge consapevoli e scontate per tempo.
    Ma quando si parla di “denaro” la mente umana si sconvolge e dimentica ciò che è saggio ed è attratta dal rischio.
    Per poi risvegliarsi di soprassalto e provare nervosismo, ansia e paura.

  • Ebbene sono due giorni che questo nervosismo, quest'ansia e questa paura sono il tema dominante dei mercati finanziari.
    Ieri i prezzi delle azioni sono scesi per la seconda sessione consecutiva dopo l'uscita di un altro report sull'inflazione “bollente” combinato con l'ansia per l'imminente decisione della Fed.


  • I tre maggiori indici azionari americani sono scesi decisamente per il secondo giorno consecutivo.
    L'S&P 500 e il Nasdaq 100 hanno raggiunto i prezzi che avevano una settimana fa.
    • Il settore che ha sofferto di più e che ha penalizzato l'intero mercato è stato quello dei titoli tecnologici
    • I corsi azionari sono scesi su chiari segnali di aumento della pressione sui prezzi negli Stati Uniti,
    • l'IPP di novembre è aumentato ad un ritmo record anno su anno e questo potrebbe spingere la Fed a stringere la politica monetaria prima del previsto.
    • Ricordo cosa è l'indice dei prezzi alla produzione (Producer Price Index, PPI), si tratta di un indicatore inflazionistico che misura il cambiamento medio dei prezzi di vendita praticati dai produttori nazionali di beni e servizi.
    • Il PPI misura il cambiamento del prezzo dal punto di vista del Venditore.


  • La lettura finale dell'IPP statunitense è salita del +0,8% su base mensile e addirittura del +9,6% su base annuale.
    Ricordo che le aspettative erano per +0,5% su base mensile e +9,2% su base annuale.
    L'aumento del +9,6% su base annuale è stato il più grande nella storia della serie che ha dati che risalgono al 2010.


  • Vediamo adesso insieme, cosa hanno fatto ieri alcuni titoli rappresentativi per l'intero mercato.


  • Ieri è uscito un report della banca d'affari JPMorgan Chase ha declassato i titoli software andando a colpire il settore dei titoli tecnologici.
    Adobe ha chiuso in calo di oltre il -6% Peggior titolo nello S&P 500 e nel Nasdaq 100.
    Cloudflare ha chiuso in calo di oltre -8%.
    Datadog ha chiuso in calo di oltre -6%
    Microsoft, Align Technology e Zebra Technologies hanno chiuso con un calo superiore al -3%.


  • I titoli azionari del settore solare sono scesi dopo la proposta di una legge in California per tagliare le sovvenzioni e per aggiungere nuove tasse agli utenti delle case con impianti solari.
    Sunrun ha chiuso in calo di oltre il -15%, Enphase Energy ha chiuso in calo di oltre il -5% e SolarEdge Technologies ha chiuso in calo di oltre il -2%.


  • Ralph Lauren ha chiuso in calo di oltre il -2% dopo che la banca d'affari Goldman Sachs ha tagliato la sua raccomandazione sullo stock a vendere da comprare.




Cosa invece ha aiutato il mercato nell’ultima sessione?





  • Centene ha chiuso in aumento di oltre il +4%, miglior titolo nello S&P 500 dopo che la banca d'affari Mizuho Securities ha aumentato il suo obiettivo di prezzo sullo stock a $78 da $70.

  • Alcoa ha chiuso in aumento di oltre il +5% sull'annuncio che si entrerà nell'indice S&P Midcap 400 prima dell'apertura delle contrattazioni il 20 dicembre.

  • Beyond Meat ha chiuso in rialzo di oltre il +9%. L'annuncio che è piaciuto al mercato è stato dato dalla banca d'affari Piper Sandler che ha cambiato il suo rating al titolo a neutrale da sottopeso. La motivazione è che nel mercato americano la carne di questa azienda sarà acquistata dalla catena McDonald's nel Q1 del 2022, "prima di quanto abbiamo anticipato".


  • Nel mio portafoglio nel mercato USA attualmente i titoli con la migliore performance, aperti recentemente tra quelli a larga capitalizzazione sono presenti:

  • ORACLE +12,04%

  • CISCO SYSTEMS INC +6,51%

  • Visa Inc +6,42%

  • APPLE INC +6,30%

  • MCDONALD'S CORPORATION +5,74%


  • Nel mio portafoglio nel mercato USA attualmente i titoli con la migliore performance, aperti negli ultimi 7 giorni tra quelli a media capitalizzazione sono presenti:

  • Gol Linhas Aereas Inteligentes S.A. +8,70%

  • Ternium S.A. +8,11%

  • Universal Insurance Holdings Inc +6,13%

  • Smartrent Inc +4,62%

  • Republic First Bcp +3,77%


  • Nel mio portafoglio nel mercato ITALIA attualmente i titoli con la migliore performance, aperti recentemente tra quelli nel MIB 40 sono presenti:

  • UNICREDIT +19,66%

  • SNAM +5,00%

  • BANCA GENERALI +4,25%

  • PIRELLI C +3,97%

  • TERNA +3,35%


  • Nel mio portafoglio nel mercato ITALIA attualmente i titoli con la migliore performance, aperti recentemente tra quelli a media capitalizzazione sono presenti:

  • SALCEF GROUP +12,44%

  • SALVATORE FERRAGAMO +9,24%

  • REPLY +6,95%

  • MARR +5,53%

  • DANIELI Rnc +5,09%


  • Questi portafogli fanno parte del mio abbonamento: Portafoglio Azioni Italia e Usa.

  • Questo portafoglio è diviso in 6 sotto-portafogli.
    Tre di questi sono dedicati all'area geografica Italia.
    • Mib 40.
    • Numero 1 oggi in Italia (Ogni giorno indico il titolo che secondo me è il migliore acquisto che faccio sul mercato italiano).
    • Tutte le recenti numero 1 Italia.


  • Tre di questi sono dedicati all'area geografica Italia.
    • Best Brands.
    • Numero 1 oggi in USA (Ogni giorno indico il titolo che secondo me è il migliore acquisto che faccio sul mercato USA).
    • Tutte le recenti numero 1 USA.




La decisione incombente della Fed arriva oggi l'attesa è finita. Cosa farò oggi.

La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.



  • Ieri il NASDAQ ancora una volta ha guidato la strada verso il ribasso perdendo il - 1,14%.
    Questo indice ha perso più del 2,5% in due giorni.
    Il settore dei titoli “GROWTH” si è molto raffreddato in previsione di una svolta potenzialmente più hawkish-falco nella politica monetaria.
    L’S&P è sceso del -0,75% e il Dow è sceso del -0,30%.
    Come largamente detto gli investitori sono sempre più preoccupati per l'inflazione che per la Fed precedentemente era stata etichettata come “transitoria”.
    Questi numeri e il ritiro da parte della Fed dell'etichetta "transitorio" mostrano che anche i membri del board stanno iniziando ad essere un po' ansiosi al riguardo.
    E’ certo oramai che la tempistica del taper sarà discussa a partire da oggi nella riunione del FOMC.
    Il dato del PPI di ieri ha impattato sui mercati ma la notizia che la Fed ha intenzione di anticipare l'annuncio ad oggi è stata se vogliamo ancora più impattante.
    Praticamente non ci sono più dubbi adesso. Ci si aspetta che il Comitato intensifichi il programma mensile di acquisto di asset alla luce dell'aumento dell'inflazione.
    La reazione del mercato a questo evento dipende dalla portata di questa accelerazione e da quello che il Comitato dirà sui tassi.
    Se Mr. Powell & friends saranno più falchi o colombe ci aspetta comunque un grande movimento nel mercato.


  • Non so se uscirà fuori un chiaro annuncio sull'aumento dei tassi.
    Oppure un segnale che i tassi saliranno più del previsto nel 2022.
    Probabilmente la Fed commenterà che il tapering accelererà.
    Comunque sarà una riunione del FOMC fondamentale e gli investitori si sono messi sulla difensiva in attesa di un segnale determinante che arrivo a dire potrebbe anche stabilire il sentiment per l'intero 2022.




  • Cosa farò oggi?


  • Nonostante il calo di questi due giorni la mia posizione negli indici è rimasta long, non per una posizione pregiudiziale ma semplicemente perché i miei livelli di stop non sono scattati.
    In momenti come questi prendere posizione, ed in senso generale per il mio trading prendere posizione sempre, sulla base dell'emotività e della notizia analizzata in maniera singola è sempre sbagliato.
    Quello che conta non è la reazione del singolo ma la reazione della massa e quindi del mercato.
    Io analizzo questo con la mia strategia di trading e solo basandomi su livelli tecnici decido cosa fare.
    Vedremo insieme stasera quello che accadrà e se la posizione long era quella corretta da avere o se il mercato darà un chiaro segnale di cambio di direzione.


  • Concludo con la mia solita domanda riflessione ai miei lettori: Avete chiaro come muovervi adesso nel mercato azionario?
    Quali settori privilegerete nei vostri acquisti?
    Fino a mercoledì la mia posizione sugli indici era la seguente
    la mia operatività è rivista ogni 24 ore:

    Nasdaq 100 long ,
    Dow Jones Industrial long,
    S&P 500 long,
    Euro Stoxx 50 long
    Ftse Mib long


  • Mi piacerebbe leggere sotto la mia analisi le vostre opinioni.




  • I livelli dei 3 maggiori indici americani dopo l’ultima sessione di borsa sono:






    • L’S&P 500 è sceso di 34,88 punti a 4.634,10 per un -0,75%. Ultimo record il 10 dicembre

    • Il Dow Jones è sceso di 106,77 punti a 135.544,19 per un -0,30%. Ultimo record l'8 novembre.

    • Il Nasdaq 100 ha perso 167,65 punti a 15.914,90 per un -1,04. Ultimo record il 19 novembre.


    • L’indice Russell 2000 rappresentativo delle small-cap ha perso il -0,96%, adesso vale 2.159,46.

    • Il rendimento del Treasury a 10 anni, che influenza direttamente i tassi di interesse sui mutui e altri prestiti al consumo, ha chiuso a 1,434% dall’1,433% del giorno precedente.
    • Il valore dell’oro dal minimo di marzo di 1680$ dollari l’oncia ha guadagnato 89$ ed adesso si attesta sui $1.769 dollari.
    • Il prezzo del Future greggio americano WTI è sceso di 0,59 dollari stamattina e in questo momento quota 70,14 dollari al barile.

    • L'indice di volatilità VIX S&P 500 ha chiuso a 21,74. Minimo e massimo dell'ultimo anno 14,10 e 37,57.


    • Ecco il rendimento completo di tutti i miei portafogli nel 2021.
      Classifica dei migliori rendimenti dal 04/01/2021 al 15/12/2021:
    • 1.Portafoglio numero 1 Oggi in Italia (AZIONI ITALIA) +139,35%

    • 2.Portafoglio BEST BRANDS (AZIONI USA) +124,15%

    • 3.Portafoglio Commodities, Bitcoin, Index + Oper. Straord. (USA) +121,23%

    • 4.Portafoglio Tutte le Recenti N.1 - Italia (AZ. ITALIA) +103,85%

    • 5.Portafoglio Mib 40 (AZIONI ITALIA) +102,26%

    • 6.Portafoglio Tutte le Recenti N.1 - USA (AZIONI USA) +97,69%

    • 7.Portafoglio numero 1 Oggi in USA (AZIONI USA)62,41%

    • Eccezionale ad oggi ci sono ben 5 portafogli su 7 che nella classifica superano il 100% di performance nel 2021



    Seguimi su marcobernasconitrading.com, vedrai ogni giorno quali titoli scelgo e quelli sui quali entro.



    • Vedrai come io applico la mia strategia ed in mio metodo statistico


    • Prova gratuitamente il mio servizio qui


    • O contattami per avere maggiori informazioni qui


    Vuoi Informazioni?
    Richiedi direttamente online

    Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

    Clicca il bottone per accedere alla

    PROVA GRATUITA
    Riempi il modulo