Il Dow fa un altro record ma Tesla e Apple tirano giù il Nasdaq ieri.

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi 5 gennaio 2022

A Wall Street si dice:

"Non dimentichiamoci che alcune nostre idee che ci spingono a comprare, sono le stesse che spingono altri a vendere."

Irene Peter

  • Nell’ultima sessione a Wall Street, l’SP 500 è variato del -0,06%. Nel momento in cui scrivo questa analisi i futures statunitensi sono negativi: Nasdaq -0,41%, per il Dow Jones -0,14% e per l’S&P 500 -0,19% circa.



    • La prestazione ad 1 anno dei tre maggiori indici americani e dell'indice italiano è la seguente:
    • Dow Jones +19,37%

    • S&P 500 +27,89%

    • Nasdaq +22,62%

    • FTSE MIB +22,96%





    Perché il mercato ha chiuso in maniera divergente l’ultima sessione a Wall Street?



    • Ieri i tre indici americani hanno avuto chiusure divergenti.
      Cosa vuol dire essere divergenti?
      Partire da uno stesso punto e allontanarsi progressivamente l'uno dall'altro.
      Questa è la definizione presa da un dizionario.
      Il Dow Jones ha chiuso con un altro record storico.
      Il Nasdaq 100 che rappresenta il settore tecnologico ha invece perso abbondantemente oltre il punto percentuale trascinando con sé anche l’SP 500 in una chiusura leggermente negativa.

    • Perché la liquidità ha preso strade differenti ieri?
    • Le ragioni principali possono essere ricondotte a due motivi:

    • 1. il denaro è andato nei titoli del Dow Jones perché gli investitori sono ottimisti e hanno il convincimento che il 2022 rappresenti una forte ripresa per l'economia, e questo indice rappresenta bene i titoli cosiddetti “VALUE” che ne beneficerebbero.Il Dow ha chiuso con un record per la seconda sessione consecutiva.

    • 2. il denaro è uscito dai titoli del Nasdaq 100, che è passato da essere il miglior indice nella sessione precedente ad essere il peggiore in quella di ieri, perché l'aumento dei rendimenti obbligazionari penalizza i maniera principale i titoli “GROWTH” appartenenti a questo indice. Il NASDAQ ha restituito tutto la crescita del +1,2% del giorno precedente ed è andato anche oltre.

    • Come il giorno precedente il Nasdaq era stato rappresentato da Tesla con un +13,5% e da Apple, la prima azienda della storia a superare il 3000 miliardi di dollari di market cap.Gli stessi due titoli ieri hanno appesantito l’indice, Tesla è sceso di quasi il -4,2%, e Apple Ha perso circa il -1,3%.

    • Ma se il destino del Nasdaq è legato a queste due società credo che chi scommette su questo indice possa dormire sonni abbastanza tranquilli.
    • Vediamo adesso insieme, cosa hanno fatto nell'ultima sessione alcuni titoli rappresentativi per l'intero mercato.


    • In generale ieri è stata la giornata dei titoli industriali. Caterpillar ha chiuso in rialzo di oltre il +5% miglior titolo nel Dow Jones Industrials, Deere & Co ha chiuso in rialzo di oltre il +6%, e United Rentals ha chiuso in rialzo di oltre il +4%.

    • Ford Motor ha chiuso in rialzo di oltre il +11%, miglior titolo nell’S&P 500. La società ha annunciato che raddoppierà la produzione del modello pick up F-150 Lightning elettrico portandolo a 150.000 unità all'anno. Ford inizierà a prendere ordinativi questa settimana per questo modello, le prime consegne sono previste in primavera.

    • I fornitori di componenti per auto sono saliti di rimbalzo alla notizia di Ford. BorgWarner e American Axle & Manufacturing hanno chiuso in rialzo di oltre il +6%, PACCAR ha chiuso in rialzo di oltre il +4% miglior titolo nel Nasdaq 100, e Aptiv PLC ha chiuso in rialzo di oltre il +3%.

    • Ieri i prezzi del petrolio hanno raggiunto il livello più alto nelle ultime 5 settimane conseguentemente sia i titoli energetici che i titoli che forniscono servizi collegati all'energia sono saliti.
      Occidental Petroleum ha chiuso in rialzo di oltre il +7%, Diamondback Energy e Haliburton hanno chiuso in rialzo di oltre il +6%, Hess ha chiuso in rialzo di oltre il +5%, e APA Corp, Schlumberger, ConocoPhillips, e Devon Energy hanno chiuso in rialzo di oltre il +4%.




    Cosa invece non ha aiutato il mercato nell’ultima sessione?





    • Come ha spiegato in precedenza un notevole rialzo del Treasury decennale che è arrivato ieri al suo massimo delle ultime 5 settimane ha penalizzato i titoli tecnologici “GROWRT”.
      Tesla e Atlassian Corp PLC hanno chiuso in calo di oltre il -4%, Advanced Micro Devices, Datadog e Cisco Systems hanno chiuso in calo di oltre il -3%, e Nvidia, Xilinx e Illumina hanno chiuso in calo di oltre il -2%.

    • Continua la paura che coinvolge i titoli azionari cinesi quotati negli Stati Uniti a causa dell'atteggiamento restrittivo del governo cinese verso le imprese tecnologiche e immobiliari.
      Pinduoduo ha chiuso in calo di oltre il -11%, peggior titolo nel Nasdaq 100.
      JD.com ha chiuso in calo di oltre il -6%, NetEase ha chiuso in calo di oltre il -3%, e Baidu e Alibaba Group hanno chiuso in calo di oltre il -1%.


    • Nel mio portafoglio nel mercato USA attualmente i titoli con la migliore performance, aperti recentemente tra quelli a larga capitalizzazione sono presenti:

    • CTESLA MOTORS INC +27,84%

    • CISCO SYSTEMS INC +14,77%

    • IBM +14,47%

    • BOOKING HOLDINGS INC +11,35%

    • COCA COLA BOTTLING +11,28%


    • Nel mio portafoglio nel mercato USA attualmente i titoli con la migliore performance, aperti negli ultimi 7 giorni tra quelli a media capitalizzazione sono presenti:

    • Alpha And Omega Semi +25,78%

    • EXPEDIA GROUP INC +16,11%

    • NIO INC - ADR +10,97%

    • Sm Energy Company +9,21%

    • Republic First Bcp +8,57%


    • Nel mio portafoglio nel mercato ITALIA attualmente i titoli con la migliore performance, aperti recentemente tra quelli nel MIB 40 sono presenti:

    • UNICREDIT +28,64%

    • SNAM rete gas +10,68%

    • TERNA +9,34%

    • INTESA SANPAOLO +9,20%

    • AMPLIFON +8,59%


    • Nel mio portafoglio nel mercato ITALIA attualmente i titoli con la migliore performance, aperti recentemente tra quelli a media capitalizzazione sono presenti:

    • Deutsche Lufthansa +12,73%

    • BIESSE +10,98%

    • ESPRINET +10,54%

    • AUTOGRILL SPA +9,57%

    • UNIEURO +8,23%

    • Questi portafogli fanno parte del mio abbonamento: Portafoglio Azioni Italia e Usa.

    • Questo portafoglio è diviso in 6 sotto-portafogli.
      Tre di questi sono dedicati all'area geografica Italia.
      • Mib 40.
      • Numero 1 oggi in Italia (Ogni giorno indico il titolo che secondo me è il migliore acquisto che faccio sul mercato italiano).
      • Tutte le recenti numero 1 Italia.


    • Tre di questi sono dedicati all'area geografica Italia.
      • Best Brands.
      • Numero 1 oggi in USA (Ogni giorno indico il titolo che secondo me è il migliore acquisto che faccio sul mercato USA).
      • Tutte le recenti numero 1 USA.


    • Come impostare la strategia corretta per il copy trading della mia strategia sul canale 1 Mib 40 e canale 4 Best Brands.

    • Premesse:


    • La crescita di questi portafogli è stata molto lineare durante tutto il corso dell'anno e quindi si sono prestati bene ad essere seguiti durante tutto il corso del 2021.


    • Strategia per applicare il copy trading statistico:


    • Divido il mio capitale in 15 parti con le quali compero 15 titoli, 6,66% su ogni titolo.

    • Il portafoglio Best Brands è composto di 34 titoli e quindi acquistandone 15 praticamente possiedo il 44,11% (il Mib 40 di 40 titoli e quindi il 37,5%) dell'intero portafoglio, abbastanza per avere una rilevanza statistica che nel lungo periodo creerà le condizioni per avere le performance allineate con quelle del 100% del portafoglio.

    • Acquisto fino ad esaurimento del capitale i titoli mano a mano che diventano long e quindi max 15 titoli in portafoglio.

    • Vendo i titoli in portafoglio mano a mano che scatta il segnale di vendita e con la nuova liquidità sono pronto a ricominciare gli acquisti.


    • Conclusioni:


    • I portafogli Mib 40 e Best Brands nel corso del 2021 sono stati molto lineari nella loro crescita ed in ogni momento dell'anno hanno dato performance in crescita e quindi ritengo siano stati un perfetto esempio per copiare il mio trading con il metodo statistico sopra descritto.




    Il Dow fa un altro record ma Tesla e Apple tirano giù il Nasdaq ieri.

    La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.

    <
  • Questa settimana sono attesi molti dati economici.
    Il primo l'ISM Manufacturing Uscito ieri è arrivato a 58.7 in dicembre, leggermente peggio delle aspettative che erano per circa 60 e ante del 61.1 del mese di novembre.
    Rimane in ogni caso ben al di sopra della soglia di 50 che indica “espansione”.
    Nel frattempo, segnalo che gli annosi problemi della catena di approvvigionamento sono in miglioramento.

  • I dati importanti su cui girerà il mercato questa settimana sono:

  • • ADP Employment oggi;

  • • ISM Services e jobless claims domani;

  • • e naturalmente la Government Employment Situation venerdì.

  • Concludo con la mia solita domanda riflessione ai miei lettori: Avete chiaro come muovervi adesso nel mercato azionario?
    Quali settori privilegerete nei vostri acquisti?
    La mia posizione sugli indici è la seguente
    la mia operatività è rivista ogni 24 ore:

    Nasdaq 100 Long,
    Dow Jones Industrial Long,
    S&P 500 Long,
    Euro Stoxx 50 Long
    Dax Long
    Ftse Mib Long


  • Mi piacerebbe leggere sotto la mia analisi le vostre opinioni.




  • I livelli dei 3 maggiori indici americani dopo l’ultima sessione di borsa sono:






    • L’S&P 500 è variato di -3,04 punti a 4.793,53 per un -0,06%. Ultimo record il 3 gennaio.

    • Il Dow Jones è variato di +214,59 punti a 36.799,66 per un +0,59%. Nuovo record storico

    • Il Nasdaq 100 è variato di -222,04 punti a 16.279,73 per un -1,35%. Ultimo record il 19 novembre.

    • L’indice Russell 2000 rappresentativo delle small-cap è variato di +1,05% adesso vale 2.270,69.

    • Il rendimento del Treasury a 10 anni, che influenza direttamente i tassi di interesse sui mutui e altri prestiti al consumo, ha chiuso a 1,649% dall’1,628% del giorno precedente.

    • Il valore dell’oro dal minimo di marzo di 1.680$ dollari l’oncia ha guadagnato 133$ ed adesso si attesta sui $1.813 dollari.

    • Il prezzo del Future greggio americano WTI è variato di +0,02 dollari questa mattina e in questo momento quota 77,05 dollari al barile.

    • L'indice di volatilità VIX S&P 500 ha chiuso a 16,91. Minimo e massimo delle ultime 52 settimane 14,10 e 37,51.


    • Ecco il rendimento completo di tutti i miei portafogli nell'ultimo anno.
      Classifica dei migliori rendimenti dal 06/01/2021 al 05/01/2022:
    • 1.Portafoglio Commodities, Bitcoin, Index + Oper. Straord. (USA) +176,52%

    • 2.Portafoglio BEST BRANDS (AZIONI USA) +120,87%

    • 3.Portafoglio numero 1 Oggi in Italia (AZIONI ITALIA) +109,20%

    • 4.Portafoglio Tutte le Recenti N.1 - Italia (AZ. ITALIA) +104,96%

    • 5.Portafoglio Mib 40 (AZIONI ITALIA) +103,36%

    • 6.Portafoglio Tutte le Recenti N.1 - USA (AZIONI USA) +82,32%

    • 7.Portafoglio numero 1 Oggi in USA (AZIONI USA)55,97%

    • Eccezionale ad oggi ci sono ben 5 portafogli su 7 che nella classifica superano il 100% di performance nella performance ad 1 anno.

    • Seguimi su marcobernasconitrading.com, vedrai ogni giorno quali titoli scelgo e quelli sui quali entro.


    • Vedrai come io applico la mia strategia ed in mio metodo statistico

    • Prova gratuitamente il mio servizio qui

    • O contattami per avere maggiori informazioni qui



    Vuoi Informazioni?
    Richiedi direttamente online

    Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

    Clicca il bottone per accedere alla

    PROVA GRATUITA
    Riempi il modulo