I titoli italiani che oggi batteranno il FTSEMIB

Tol Communication Srl

di Marco Bernasconi
Se seguite le mie analisi ed emulate le mie operazioni realizzerete le mie stesse performance.



  • 1.BPER BANCA (BPE) sopra 2,037 in chiusura.

  • 2.CAMPARI (CPR) sopra 12,555 in chiusura.

  • 3.ALKEMY (ALK) sopra 18,927 in chiusura.

  • 4.DIGITAL BROS (DIB) sopra 42,631 in chiusura.



Attenzione io compro questi titoli in chiusura di sessione solo alla rottura della resistenza indicata.



Seguo questa strategia con rigore assoluto, non compro il titolo se non dimostra la forza necessaria per rompere la resistenza perché potrebbe essere addirittura controproducente.
Presento nel mio blog quotidianamente il livello aggiornato della resistenza.

Conoscere un titolo ed una resistenza sono però solo il 50% del lavoro da fare.

  • L’altro 50% consiste in come gestire il trading, diversamente da altre strategie che piazzano il target sopra la linea del mercato, la mia strategia prevede di non uscire ma di alzare lo stop (o take profit) ulteriormente avvicinandomi alla linea di mercato sempre più ma sempre attendista rispetto all’uscita. La mia strategia prevede un inseguimento del titolo con una velocità algoritmica di allineamento dello stop/take profit costantemente in aumento per catturare il massimo del rialzo cercando però di non uscire prematuramente da trade fruttuosi.

  • Una strategia sviluppata in 30 anni di trading che è inclusa nel mio metodo operativo e che io mostro ai followers che si abbonano al mio blog finanziario.

  • Abbonandoti al mio blog vedrai in tempo reale quali titoli scelgo e quelli sui quali entro.

  • Il mio livello di acquisto, la gestione che faccio di ogni titolo ed il mio livello di stop e take profit.

  • Vedrai come io applico la mia strategia ed il mio metodo statistico.





La notizia di oggi:


La Banca Centrale Europea ha stabilito che manterrà inalterati gli incentivi per la pandemia, anche se i prezzi al consumo sono in aumento e le banche centrali in altre parti del mondo stanno cercando di ridurre progressivamente le misure di sostegno, mano a mano che le loro economie si riprendono dal periodo più difficile dell'epidemia di COVID-19.

La decisione che riguarda i 19 paesi dell'Unione Europea che usano l'euro, prepara un dibattito sulla fine del programma di stimolo da 1,85 miliardi di euro a dicembre.

Il programma di acquisto di obbligazioni ha spinto verso il basso i costi per finanziamenti a lungo termine per le imprese che hanno resistito alle chiusure e per i governi che hanno speso di più per sostenere la pandemia.

Il programma è stato pensato per funzionare almeno fino a marzo 2022 - o fino a quando la BCE riterrà che la fase di crisi della pandemia sia finita - ma una recente esplosione di inflazione ha aumentato le domande sul fatto che l'uscita dovrebbe arrivare prima piuttosto che dopo.

I funzionari della banca, tuttavia, hanno sostenuto che gran parte della recente impennata dei prezzi è temporanea. Il presidente della BCE Christine Lagarde ha dichiarato che non "reagirà in modo eccessivo" ritirando prematuramente il sostegno, dato che l'economia deve ancora affrontare ostacoli dovuti a strozzature nelle forniture di parti e materie prime.

A differenza degli Stati Uniti, che hanno visto una robusta ripresa a seguito di una più ampia spesa pubblica, gli Stati membri dell' Unione Europea non hanno ancora raggiunto il loro livello di produzione pre-pandemico.

L'inflazione annuale nei paesi appartenenti all' unione europea ha raggiunto il 3,4% nel mese di settembre, il più alto dal 2008. Ma i funzionari e alcuni economisti dicono che gran parte di questa impennata è legata ai confronti con i prezzi bassi durante la pandemia, specialmente per il carburante. Quei confronti svaniranno presto dalle statistiche.

Le banche centrali di solito aumentano i tassi d'interesse e riducono gli sforzi di stimolo per combattere l'aumento dei prezzi. Ma la Banca Centrale Europea prevede che l'inflazione scenda all'1,5% entro il 2023, ben al di sotto del suo obiettivo del 2%, e le aspettative del mercato di un piccolo aumento dei tassi di interesse entro la fine del prossimo anno non è in linea con le sue prospettive.



In questi giorni presenterò il PROGETTO One-Shot di ottobre.



Nel progetto 5 titoli con la potenzialità di performance del 100% entro ottobre 2022.
Ho scelto questi titoli a cui dedicherò una piccola parte del mio capitale come faccio ogni mese con i vari progetti One Shot.
Tutti e 5 questi titoli hanno catalizzatori che ritengo possano contribuire a forti guadagni nel corso del prossimo anno.
Ho utilizzato il mio Trading system Orso e Toro e poi ho scelto il meglio.
Ognuno dei cinque titoli ha qualità uniche che lo rendono un candidato per far parte di questo ridotto club.
Tutti provengono da diversi settori, e questo offre una completa diversificazione.
In questo momento questi titoli non sono assolutamente al centro dell'attenzione della maggior parte degli analisti e dei trader di Wall Street.
Questo è l'assioma basilare per i miei acquisti One Shot.
Ricordate John Templeton:
I mercati “toro” nascono dal pessimismo, crescono con lo scetticismo, maturano nell’ottimismo e muoiono nell’euforia.
Il periodo di massimo pessimismo è il migliore per comprare e il periodo di massimo ottimismo è il migliore per vendere.
Ho grandi aspettative per questi 5 titoli.
Contattami adesso non perdere l'occasione

Seguimi qui su marcobernasconitrading.com, vedrai ogni giorno quali titoli scelgo e quelli sui quali entro.



  • Vedrai come io applico la mia strategia ed in mio metodo statistico

  • Prova gratuitamente il mio servizio qui

  • O contattami per avere maggiori informazioni qui


Vuoi Informazioni?
Richiedi direttamente online

Compila il modulo, ti contatteremo per fornirti tutte le informazioni. Approfitta dell'esperienza di Marco Bernasconi sui mercati finanziari

Clicca il bottone per accedere alla

PROVA GRATUITA
Riempi il modulo